Fascite plantare: 7 efficaci rimedi naturali

fascite plantare rimedi naturali

La fascite plantare e rimedi naturali: soluzioni apparentemente semplici ma non per questo poco efficaci.

La fascite plantare è un disturbo purtroppo piuttosto diffuso, soprattutto tra gli sportivi che utilizzano intensamente i piedi, che può essere affrontata con rimedi naturali, forse lenti ma certamente efficaci e non farmacologici.

La fascite plantare consiste nell’infiammazione del legamento arcuato presente nella fascia plantare e si manifesta con un forte dolore al tallone.  

Per una approfondimento, puoi leggere questo articolo nel nostro blog sulle calzature da usare ed evitare per allontanare la fascite plantare in modo semplice ed efficace.

Si manifesta generalmente tra i 40 e i 60 anni di età e si riconosce da un forte dolore al tallone (per questo viene anche chiamata tallonite). Nella fascite plantare sintomi di questo tipo si fanno sentire particolarmente al mattino, per poi scemare con il movimento.

Cause e sintomi della fascite (anche detta fascicoli plantare) possono dipendere da diversi fattori.

Variano a seconda della causa scatenante e tra questi troviamo:

  • l’utilizzo di scarpe inadeguate
  • l’obesità
  • lo svolgimento di allenamenti inadeguati (con eccessivi sovraccarichi nella
  • zona tallonare o rapidi aumenti dell’attività sportiva)
  • la condizione nota come “piede piatto”
  • il fenomeno che prende il nome di “piede cavo”
  • la gravidanza
  • l’avanzamento dell’età (con il tempo si riduce l’elasticità naturale della fascia plantare)
  • la debolezza o contrattura di determinati muscoli presenti nella gamba.

I sintomi della fascite plantare tendono ad essere più acuti al mattino o in seguito a momenti prolungati di riposo.

Se non curata da subito, nelle prime fasi dell’insorgenza, i sintomi ed i dolori della fascite plantare possono prolungarsi nel tempo fino a rendere la patologia cronica.

Fascite plantare distale.

Se il dolore fosse localizzato nella parte centrale del piede si parla di fascite plantare distale.

In questo caso i sintomi del dolore non si percepiscono a livello tallonare ma nel centro della pianta del piede.

Rimedi naturali contro la fascite

Nei casi più gravi di infiammazione plantare è necessario ricorrere alla farmacologia o alla chirurgia. Tuttavia, la maggior parte delle volte è sufficiente a ricorrere a soluzioni naturali per ottenere una rapida guarigione. 

Vi proponiamo 7 rimedi completamente naturali, che potrebbero assomigliare ai rimedi della nonna eppure efficaci, per contrastare la fascite plantare.

Non sono certamente rimedi veloci ma possono evitare il ricorso alla farmacologia:

 

  • Il trattamento con il ghiaccio. I sintomi dell’infiammazione plantare possono essere diminuiti attraverso l’azione del ghiaccio. Basterà posizionare una bottiglia di acqua ghiacciata, o una borsa ghiacciata, sotto la pianta del piede e farla rotolare nei punti in cui si localizza il dolore. Dieci minuti di trattamento al giorno possono essere sufficienti per ottenere risultati positivi.
  • Stretching. Esistono diversi esercizi di allungamento della fascia plantare che possono essere utili a diminuire i sintomi della fascite o fascicolite plantare. Uno di questi consiste nello spingere le dita dei piedi contro il muro, mentre l’arco e il tallone rimangono appoggiati fermamente al pavimento. Per un risultato ottimale occorre mantenere la posizione per dieci secondi e rilasciare. Questo esercizio può essere svolto anche più volte al giorno, ma senza esagerare (massimo 3-4 volte al giorno).
  • Tisane allo zenzero. Diversi studi hanno dimostrato un’azione anti-infiammatoria dello zenzero. La sua assunzione può, dunque, aiutare a combattere i sintomi e le cause della fascite plantare. È possibile assumere fino a tre tisane allo zenzero al giorno per un accelerare in naturali processi anti infiammatori dell’organismo localizzati nella fascia plantare.
  • Controllare il peso. Se la causa scatenante i dolori della fascite plantare fosse un peso eccessivo, la soluzione più efficace potrebbe essere proprio il dimagrimento. Un peso corporeo maggiore provoca uno sforzo maggiore da parte della fascia plantare e, conseguentemente, una maggiore possibilità di infiammazione. Una soluzione logica potrebbe essere, dunque, iniziare un regime alimentare ipocalorico per ottenere una riduzione del peso corporeo.
  • Indossare scarpe adatte. Le scarpe hanno un grande impatto sulla salute dei nostri piedi. Occorre, dunque, evitare di indossare calzature che potrebbero forzare il piede in posizioni inadeguate. Ad esempio, può essere una buona soluzione evitare scarpe con tacchi troppo alti o troppo bassi e optare per calzature che riducano il rischio di lesioni quando indossate.
  • Trattamento con timo ed eucalipto. Il timo e l’eucalipto sono due elementi che possono avere effetti anti-infiammatori importanti. Per questa ragione un’ottima soluzione è effettuare un trattamento per i piedi con gli oli essenziali di timo ed eucalipto. È sufficiente immergere i piedi nell’acqua calda e aggiungere gli oli essenziali, per poi restare in posizione per dieci minuti. Il calore scioglierà le contratture, accelerando il processo di guarigione.
  • Solette antinfiammatorie. Esistono capi d’abbigliamento bio funzionali creati appositamente per combattere dolori e infiammazioni.  Nello specifico, l’uso di queste solette permette un piccolo incremento topico di ossido nitrico, potente agente vasodilatatore e segnalatore già presente nel nostro organismo. La maggiore vasodilatazione permette una migliore circolazione sanguigna, una ossigenazione dei tessuti cellulari e regolazione naturale dei processi infiammatori. 

Le solette proposta da NOAcademy sono molto comode in quanto ultrasottili (3 mm) e servono in qualunque calzatura, professionale o sportiva.

Se vuoi meglio conoscere le soluzioni non farmacologiche di NOAcademy per risolvere la fascite plantare in modo naturale, consigliamo di entrare nel nostro e-commerce.

fascite plantare

 

Fascite plantare rimedi naturali: consigliamo questo interessante articolo di approfondimento proposto da Health Line

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.