Crampi notturni alle gambe risolti: Raffaela racconta

crampi notturni alle gambe

Crampi notturni alle gambe.

La dottoressa Raffaela Rosa è una fisioterapista che spende parecchie ore della sua giornata in piedi aiutando i suoi Clienti a risolvere problemi muscolari e soffre di crampi notturni alle gambe

Il suo lavoro la porta inevitabilmente a fine giornata ad avere gambe stanche e gonfie.

Ha utilizzato le solette proposte da NOacademy con grande beneficio.

Raffaela, oltre a svolgere la professione di fisioterapista, è Tecnico Nazionale di Nordic Walking, docente di ” Tecnica e Didattica del NW” presso la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Verona e International Trainer di NW presso Inwa – International Nordic Walking Federation.

Chi vuole incontrare Raffaela può farlo su Instagram @raffaela62

Oltre a conoscere i meccanismi legati all’Ossido Nitrico, ha sviluppato una particolare attenzione all’analisi della sua propriocezione e la testimonianza che ci riporta qui di seguito, calibrata sulla risoluzione dei crampi notturni ai polpacci, ha per noi un valore importante.

crampi notturni alle gambe

La testimonianza della dottoressa Raffaela Rosa 

La mia vita professionale mi obbliga a lunghe giornate in piedi, ogni giorno. Sono una sportiva e faccio quanto possibile per mantenere la muscolatura elastica ma, probabilmente per una conformazione biologica e naturale, i crampi notturni sono parte della mia vita. 

Ho iniziato ad indossare le solette NOAcademy inserendole in tutte le mie calzature sopra le solette già esistenti e presenti (quelle NOAcademy sono molto sottili).

La prima sensazione è stata un formicolio diffuso su tutta la pianta del piede per la riattivazione del micro-circolo e, dopo, la sensazione di un piede veramente caldo e... benestante!

  1. Nelle scarpe da running:  mi sembra ci sia una migliore percezione del contatto con il terreno, l'appoggio rimane comunque ammortizzato ma rendono appunto più sensibile il piede che ha lavorato bene e non ha accusato fastidi di nessun genere.
  2. Nelle scarpe da palestra: lavoro molto in palestra e l'inconveniente è che dopo qualche ora ti senti il piede bagnato/umido perché la scarpa non fa traspirare. Con la soletta NOAcademy, invece, NON ho avuto questa brutta e fastidiosa sensazione (neanche dopo 8 ore!).  Le solette saranno molto utili anche in autunno/inverno con clima più umido...
  3. Nelle scarpe da trekking/nordic walking: stessa sensazione di benessere, piede rilassato ma attivo.
  4. Negli scarponi da montagna: piede asciutto, rilassato, instancabile!
  5. Negli zoccoli Birkenstock: sono fisioterapista e in studio uso gli zoccoli. Anche in questi, ho inserito senza problemi la soletta NOAcademy: ho sentito il piede avvolto in modo piacevole, nessuna sensazione di stanchezza.

In sintesi: i crampi notturni alle gambe sono fortemente diminuiti, probabilmente proprio perché la circolazione periferica generata dall’incremento di ossido nitrico sta migliorando.”

Se vuoi approfondire i prodotti utilizzati e consigliati dalla dottoressa De Rosa, puoi visitare il nostro e-shop

crampi alle gambe

 

Crampi ai polpacci: per approfondire, trovi un interessante articolo nel nostro blog su questo tema.


Campi notturni alle gambe: interessante articolo su questo tema