Cause del mal di schiena e soluzioni naturali

Cause del mal di schiena e soluzioni naturali

Le cause del mal di schiena a cui possono essere offerte soluzioni naturali non sono poche.

Asimmetrie a carico del bacino, disfunzioni della colonna vertebrale, mancanza di esercizio fisico o pratica sportiva effettuata scorrettamente, abitudini posturali lavorative e non, peso corporeo, questioni psico-somatiche e via dicendo.

 

Scopri come risolvere naturalmente i sintomi del tuo mal di schiena con capi di abbigliamento bio funzionali.

 

Cause del mal di schiena

L’argomento delle cause mal di schiena è davvero molto vasto e complesso, ma affrontarlo è altrettanto importante per comprende da dove partire e in che modo agire quando si presenta un dolore di schiena.

Che si manifesti improvvisamente (il famoso “colpo della strega”) o gradualmente, che sia acuto o cronico, che interessi la parte bassa o l’intera area dorsale: in tutti i casi, è sempre fondamentale rintracciare il perché del mal di schiena, la sua origine ed eventuali ulteriori fattori scatenanti.

Una corretta diagnosi è l’unica strada possibile alla guarigione e per prevenire la cronicizzazione del disturbo o il ripresentarsi di un problema recidivo. Procedere per tentativi, quando si ha a che fare con algie che posso costringere all’immobilità, è una via assolutamente da escludere.

I rimedi fortunatamente esistono, anche naturali. Tra questi ultimi, uno dei più validi è l’ossido nitrico: un potente vasodilatatore a disposizione nel nostro organismo.

Di mal di schiena ce ne sono tanti tipi. Le tipologie e i sintomi

Molto spesso il male alla schiena ci coglie di sorpresa. Mentre ci dedichiamo alle solite attività quotidiane, esso insorge in modo subdolo provocando un dolore lancinante, una sensazione di bruciore o un fastidio pungente che può rimanere localizzato alla schiena o raggiungere le aree circostanti al punto d’origine (spalle e braccia o fondoschiena e gambe).

Si parla di lombalgia o dorsalgia a seconda che il dolore interessi la parte bassa o la parte alta della schiena. Il più noto e frequente colpo della strega coincide con un episodio improvviso di lombalgia acuta che causa intensa rigidità lungo tutto il gruppo muscolare lombare, un vero e proprio trauma che generalmente si risolve in 2-3 giorni.

Se non trattato in modo corretto, esso può degenerare in una lombalgia cronica, vale a dire un mal di schiena persistente più difficile da risolvere. 

Cause mal di schiena: fattori interni e cattive abitudini

Nell’85% dei casi il mal di schiena è causato da tensioni muscolari. Nella restante parte dei casi è generato da cause specifiche, ovvero da patologie come l’ernia del disco, oppure può derivare da fenomeni di usura e calcificazione della colonna vertebrale. Questi ultimi potrebbero provocare il restringimento del canale vertebrale e la compressione di un nervo con conseguente dolore.

Meno frequente è il mal di schiena da infiammazioni degli organi interni (stomaco, intestino, pancreas…), da forme di reumatismo infiammatorio, disturbi del metabolismo, infezioni e fratture vertebrali dovute all’osteoporosi.

Altre cause molto comuni sono ascrivibili a scorrette abitudini perpetrate nel tempo. Per fare qualche esempio:

  • cattiva postura che è alla base di fenomeno di scoliosi, cifosi e lordosi;
  • sovrappeso: nel soggetto obeso è causa di stiramenti muscolo tendinei piuttosto e sofferenze discali;
  • stile di vita sedentario che va ad atrofizzare ed indebolire la muscolatura della schiena;
  • stress psico-fisico che provoca un’eccessiva tensione dei muscoli;
  • attività fisica svolta senza adeguata preparazione, all’origine di numerosi strappi muscolari.

In particolare, lo stile di vita odierno (smart working incluso) è una delle principali ragioni della sempre maggiore diffusione di lombalgie e dorsalgie tra la popolazione. Ad aggravare la situazione si aggiunge la mancata messa in atto di “strategie di compensazione”, come la scarsa attività fisica e l’assenza di una postazione lavorativa efficiente e salutare per la nostra schiena.

Non va dimenticato il fattore psico-somatico. In un periodo particolare come quello che attualmente stiamo vivendo, ansia e depressione sono in un aumento. Questi stati potrebbero originare dolore alla schiena, nella misura in cui direttamente creano tensione muscolare lombare e dorsale o, indirettamente, sfociano in infiammazioni a carico degli organi. Una spirale dolorosa da bloccare con terapie adeguate. 

Mal di schiena cause: come rintracciarle ed eliminarle

A volte, per un episodio di mal di schiena si può avere a che fare con una lunga lista di esami e visite da espletare, al fine di scoprire la vera origine del dolore. Ciò perché, come abbiamo visto, l’eziologia non è sempre facile da identificare, data la molteplicità di cause alla base di un’algia alla schiena.

Generalmente, gli esami maggiormente prescritti, perché più efficaci nell’individuazione del problema, sono:

  • radiografia;
  • risonanza magnetica;
  • scintigrafia ossea;
  • elettromiografia;
  • analisi del sangue.

Una volta individuata la causa, si passa all’azione: curare la patologia o, quando non è possibile, agire sulla sintomatologia con lo scopo di lenire i dolori. Nella maggior parte dei casi, in attesa della sua scomparsa, il dolore può essere alleviato con l'assunzione di farmaci antinfiammatori, antidolorifici o cortisonici. Il riposo, azione sempre consigliata, non in tutti i casi deve essere assoluto; talvolta, una leggera attività fisica può essere d’aiuto.

La chirurgia è necessaria solo quando il dolore è associato alla compressione di un nervo.

Altri rimedi molto gettonati sono:

  • fisioterapia;
  • osteopatia;
  • agopuntura;
  • sedute chiropratiche;
  • massaggi decontratturanti;
  • tecniche di rilassamento (yoga, training autogeno…);
  • esercizi per rinforzare i muscoli e migliorare la postura;
  • rimedi “della nonna” (arnica, canfora, zinco, magnesio...).

In generale, viste le prevalenti condizioni lavorative attuali, si consiglia anche di non stare seduti troppo a lungo nella stessa posizione e di rendere confortevole la postazione di lavoro. 

Dolori alla schiena: una rimedio super naturale

Un valido alleato contro il dolore alla schiena è l’ossido nitrico, una molecola gassosa con azione vasodilatatoria presente nel nostro organismo, le cui riserve purtroppo tendono a ridursi con l’avanzare dell’età. Incrementarne la produzione è una soluzione valida, scientificamente testata.

La vasodilatazione, difatti, migliora la quantità di sangue e di ossigeno nei tessuti muscolari, andando ad ammorbidire la muscolatura stessa e allentando, così, la tensione nella zona interessata.

Insomma, un rimedio del tutto naturale, il cui uso topico è indispensabile per prevenire e contrastare le infiammazioni acute e croniche.

Oggi disponibile sotto forma di abbigliamento.

Scopri la tecnologia fotochimica NOAcademy in grado di aiutarti nella risoluzione del tuo mal di schiena in modo completamente naturale

mal di schiena

 

Soffri di mal di schiena continuo? Per ulteriori approfondimenti sul tema delle cause mal di schiena, terapie e rimedi naturali al disturbo cronico leggi questo articolo.

 

Sindrome di Raynaud? Approfondisci cosa sia e come risolvere naturalmente il problema

Sindrome di Raynaud

 


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.