Come risolvere i crampi muscolari alle gambe nell’ultra trail

crampi alle gambe trail

Crampi muscolari alle gambe nell’ultra trail sono una minaccia costante.

Anche Mika, atleta, runner e ultra trailer soffre di crampi muscolari alle gambe e in questa intervista ci racconta la sua esperienza e di come li ha risolti con NOAcademy.

Mika Rafinski, classe 1981 è nato in Polonia, ha trascorso infanzia e giovinezza in Liguria, a contatto con la doppia natura della regione: il mare e le montagne.

Chi volesse scambiare opinioni con lui, lo trova su Instagram come @michal.lazzarorafinski

Chi è Mika?

Mika è un professionista del marketing e della vendita. 

Dopo aver lavorato in varie multinazionali e in altre aziende di taglio più locale, ora si occupa di sviluppo commerciale per un vivaio di fiori, in provincia di Imperia. 
È una persona di grande vitalità, con un'energia traboccante e un entusiasmo coinvolgente, desideroso di conoscere e scoprire e libero da pregiudizi. 

Dopo un triennio in una facoltà giuridica, ha deciso per Economia e Commercio in cui poi si è laureato. Ama le sfide e la vita all’aria aperta. Il contatto professionale continuativo con le persone, nella ricerca di soluzioni sempre nuove e per una sempre migliore qualità di vita, è una parte importante della sua missione lavorativa.

Nel 2014 entra a far parte di Find the Cure, un'organizzazione internazionale noprofit con la missione di migliorare la sostenibilità e le condizioni di vita in luoghi disagiati dell'Africa, dell'India e dell'America centrale, apportando il proprio contributo nella costruzione e gestione di pozzi, scuole, asili o quanto ogni volta necessario. 

Mika non si ferma mai, è sempre in corsa per trovare fondi a sostegno del suo progetto, corre in tutti i sensi. Cerca continuamente sponsor per le mille iniziative a cui instancabilmente dà vita e che gli permettono di finanziare sempre nuove sfide. Mika non può e non vuole fermarsi.

crampi alle gambe

La testimonianza di MIKA RAFINSKI

L’ultima avventura di Mika è stata la Grande Traversata delle Alpi (GTA), percorsa come un ultra trail correndo: 570 chilometri nelle Alpi Occidentali in 13 giorni, con 42 mila metri di dislivello.

Un'esperienza memorabile e avvincente, portata a termine con la sua ragazza Annadora, dormendo nei rifugi dopo aver percorso e attraversato colli e immense vallate.

Mika è giunto a quest'ultimo traguardo un po' per caso, imbattendosi in un cartello della GTA durante una delle sue molte escursioni. Non è stata una follia: da sempre Mika è appassionato di sport e sia il padre sia il nonno erano atleti. Lo sport è nel suo DNA. 

NOacademy ha capito che Mika non poteva fermarsi per crampi muscolari alle gambe e che portare a termine questo trail era importante: ha quindi sostenuto il suo progetto offrendo un paio di tubolari NOAPP.

Il racconto di Mika.

"La prima sensazione è stata straordinaria! In tutto il percorso le gambe sono state leggere ed elastiche senza crampi ai muscoli delle gambe!

“Facevamo circa 40 chilometri al giorno con circa 3.000 metri di dislivello. Eravamo certamente preparati, ma la fatica si faceva sentire, soprattutto di sera quando ci fermavamo.

Dormire bene era essenziale per evitare crampi alle gambe e piedi e rinnovare la sfida ogni giorno e affrontarla con uguale se non più intensa determinazione.
 
Indossavo i tubolari NOAPP ogni sera, prima di coricarmi.

Il rischio di essere colpito da crampi e dolori muscolari, o infiammazioni muscolari, era molto elevato.

La sensazione di sollievo era invece forte e immediata. 

Recuperavo velocemente, dormivo bene, non avevo crampi e al mattino mi sentivo pronto e in forma come se avessi ricevuto un massaggio drenante.

La muscolatura era leggera e flessibile.

Indossare uno di questi capi è un vero e proprio booster, naturale, morbido, avvolgente e piacevole. Nulla a che vedere con i prodotti a compressione che, alla lunga, trovo fastidiosi.

Scopri la tecnologia fotochimica NOAcademy per incrementare l'autoproduzione di ossido nitrico e attivare un benefico incremento di microcircolazione, ossigenazione delle cellule e dei tessuti muscolari, chiamare in attività le cellule staminali per accelerare la riparazione dei ponti muscolari lesi dagli sforzi fisici.

 

crampi muscolari alle gambe

 

Leggi la testimonianza di Anna Maria, istruttrice ANWI Nordic Walking, che ha risolto il suo problema di sindrome di Raynaud alle mani.

 

sindrome di raynaud

Scopri come risolvere il collo bloccato con una sciarpa bio funzionale

collo bloccato

 

Crampi muscolari alle gambe cause: interessante articolo  di doveecomemicuro.it