Recupero muscolare e ossido nitrico: Ismael racconta

recupero muscolare

Il recupero muscolare è fondamentale in qualunque preparazione atletica.

Ismael Mrani Alaoui, classe 1984, nato a Fes (Marocco) è Club Manager Aosta di IPersonal Trainer fonda sul recupero muscolare la sua disciplina agonistica e sportiva. 

Oltre che personal trainer, è anche osteopata e mental coach sportivo. Grazie a questa differente e complementare angolazione di studio ed approccio alla meccanica umana, oltre a vent’anni di personale pratica sportiva con parecchi podi, ha sviluppato una sua personale visione sul miglior allenamento funzionale.

Chi volesse interagire con Ismael, può trovarlo su Instagram come @ismael_mrani

Ismael ha trovato nei capi e nella tecnologia NOAcademy un prezioso alleato, sia nella sua personale preparazione sportiva sia nella sua professione.

La testimonianza DI ISMAEL MRANI ALAOUI

Ci siamo incontrati presso il club che ad Aosta gestisce. Ismael è appena rientrato da una esperienza formativa alla Michael Jordan Academy per implementare e complementare la sua formazione di preparatore sportivo. 

Ismael è molto attivo nella comunità sportiva valdostana: tra le varie attività ha coordinato nel 2016 i fisioterapisti dell’estremamente impegnativo 4K Alpine Endurance Trail, che non ha visto una seconda edizione per motivi organizzativi.


“La massima funzionalità bio meccanica la abbiamo tra 2 e 5 anni…”

dice Ismael “…quando i bambini usano continuamente tutta la muscolatura, non hanno paura di sperimentare e provare l’utilizzo del corpo, cadono, si rialzano senza timori di infiammazione e i traumi ed il recupero muscolare è immediato.

“Poi arriva la scuola, i banchi, lo studio ed iniziano le limitazioni e le dismissioni funzionali. Poi il lavoro, le abitudini ed iniziamo ad usare solo la medesima muscolatura dimenticando e abbandonando quello che noi reputiamo che non serva.

Arriva quindi la pigrizia che porta a scoordinamento, posture errate, eccessi di grasso, e soprattutto fatica. Non intervenire in modo cosciente porta inevitabilmente ad un progressivo peggioramento.”


Il mio mestiere di preparatore atletico è rivolto invece a sviluppare contemporaneamente:
1. Forza,
2. Resistenza
3. Elasticità
4. Destrezza
5. Reattività

Un atleta deve preparare il corpo ad ogni situazione avversa possibile prima di focalizzarsi in uno sport di cui vuole diventare professionista.

Una mancanza o un cattivo allenamento porta inevitabilmente ad legame stretto tra performance e traumi.

Una corretta preparazione olistica, sempre perfettamente calibrata tra muscolatura antagonista e protagonista, accelera la performance ed allontana i rischi di traumi.

“Chiaramente una muscolatura costantemente irrorata significa una muscolatura morbida, elastica e pronta ad allenamento e competizione. Una efficace produzione di Ossido Nitrico è sostanziale per questo scopo o meglio: sostanziale per il recupero muscolare gambe e braccia e corpo intero.”


Lo sport di Ismael è il BJJ (Brazilian Jiu Jitzu), arte marziale e vero sport di combattimento.

Ismael ha indossato ed indossa i Leggings proposti da NOacademy per prepararsi alla competizione ma soprattutto per recuperare velocemente la fatica muscolare della gara, con grande soddisfazione.

“Li metto la notte, dopo l’allenamento o la gara. Il mattino ho le gambe leggere e senza dolore”

Ismael conferma grande importanza al recupero dopo l’allenamento:
“Attualmente - ci dice - i preparatori atletici impegnano l’organismo al 90% sulla performance, 10% sul mental training e 0% sul recupero, anche per assenza di soluzioni pratiche e scientificamente comprensibili.

Poter utilizzare un capo di abbigliamento per affrontare il recupero muscolare e risolvere questa porzione fondamentale nell’allenamento ha un valore straordinario”.

Se vuoi conoscere i prodotti usati e consigliati da Ismael, puoi visitare il nostro e-commerce 

recupero muscolare

Per approfondire la relazione tra recupero muscolare e performance, puoi trovare maggiori informazioni in questo articolo nel nostro blog

Recupero muscolare: interessante articolo di Ethic Sport