Collo bloccato già al risveglio: cosa fare?

Collo bloccato

Collo bloccato: una tensione muscolare estremamente dolorosa che già dal mattino potrebbe impattare in modo violento su ogni aspetto della vita sociale e professionale.

Il collo bloccato è una condizione molto diffusa che spesso si presenta al risveglio.

Testa rigida e dolori fino alle spalle e a volte alle braccia che accompagnano ogni tentativo di movimento possono rovinare la giornata che ci aspetta.

Tuttavia, non dobbiamo disperare: ci sono molte soluzioni che potrebbero ridurre il dolore a uno spiacevole ricordo. 

Perché abbiamo il collo bloccato al risveglio?

Le ragioni per cui ci ritroviamo con il collo bloccato al risveglio possono essere molte, più o meno legate al momento del riposo.

  • Dormire in posizioni strane, appoggiando la cervicale con una angolazione sbagliata, non è certo una buona idea: infatti, così facendo, andremo a sollecitare le articolazioni, i muscoli e i legamenti nel modo scorretto. Lo stesso avviene se compiamo bruschi movimenti, magari dovuti a un sogno particolarmente vivido, che possono portare la muscolatura del collo a stirarsi e a deformarsi.
  • Assumere posture sbagliate per lungo tempo se non mettiamo in pratica le giuste accortezze. Guidare l’auto, oppure sollevare carichi pesanti, o stare seduti davanti al computer: comportamenti errati come questi possono tradursi facilmente in dolore e blocco dei muscoli che circondano la cervicale.
  • Esposizione a umidità, sbalzi di temperatura e colpi d’aria sono nemici della salute di tessuti muscolari ed articolazioni, in grado di provocare il torcicollo: questo è particolarmente frequente in estate e in inverno, per colpa dell’aria fredda o condizionata e del contrasto con il caldo o il riscaldamento.
  • Conseguenza di lesioni a seguito di un trauma come il colpo di frusta o sforzi violenti e improvvisi
  • Conseguenza di dolori cronici come attrite e artrosi
  • Affaticamento a livello muscolare, talvolta legati alla sfera emotiva (in poche parole al famigerato stress).
Collo bloccato

Collo bloccato rimedi non farmacologici

Ecco un elenco di rimedi completamente naturali per alleviare ed eliminare i disagi legati al collo bloccato:

  • Ginnastica posturale: estremamente utile, a patto che si metta in pratica in maniera delicata e con estrema continuità. Si possono eseguire rotazioni della testa, portarla verso lo sterno (mai all’indietro!), fletterla avvicinando prima un orecchio poi l’altro alla spalla corrispondente, ed infine si possono compiere traslazioni con il mento, in avanti e indietro
  • Allungamenti e massaggi decontratturanti per collo e spalle: in questo caso, ci si può affidare al fai da te. Sarebbe bene, potendo, recarsi da un fisioterapista se il problema non è lieve e i massaggi in casa non portano a soluzione.
  • Terapia del freddo: quando siamo in presenza di un trauma e di un eventuale gonfiore, si può applicare del ghiaccio sulla zona colpita, oppure si possono appoggiare degli impacchi freddi, normalmente lasciandoli in posa tra i 10 e i 20 minuti
  • Terapia del caldo: le temperature alte sono ottime per alleviare il dolore dovuto all’eccessiva contrattura muscolare o tendinea. Per sciogliere le tensioni e riattivare la circolazione si possono fare dei bagni caldi (badando a tenere la testa nella posizione corretta, magari sorretta da un asciugamano tiepido arrotolato) oppure una doccia, dirigendo il getto di acqua, che deve essere rigorosamente ad alta temperatura, sulla zona colpita. Altra possibiltà è quella di applicare cerotti auto-riscaldanti, facilmente reperibili in farmacia o al supermercato (occhio al costo)
  • Gel, olii o creme fitoterapiche da applicare localmente con un leggero massaggio: 
  • Creme naturali a base di arnica montana, di aloe vera, o di artiglio del diavolo. 
  • Alcuni olii sono ottimi rimedi naturali: l’olio 31 contiene 31 erbe che, nel loro insieme, fungono da potente analgesico, così come l’olio di iperico.
  • Curcuma, semi di lino triturati oppure dei sacchetti pieni di noccioli di ciliegio o di nocciole scaldati in forno, al microonde o sul termosifone
  • Pezze calde contenenti sale grosso, sempre riscaldato.
  • Compresse o tinture madri, da bere diluite in acqua, di piante come la belladonna, il biancospino, il tiglio, l’equiseto e il salice bianco.

Qualunque sia il metodo preferito, sempre che ciò che conta è assoluta  costanza nell’utilizzo.

Prodotti bio funzionali che migliorano naturalmente la flessibilità dei muscoli del collo grazie ad un aumento della microcircolazione.

Tra i rimedi naturali è da segnalare la disponibilità di prodotti tessili che, tramite un meccanismo fotochimico del tutto naturale, facilitano un incremento della vasodilatazione e della microcircolazione sanguigna arteriosa.

Questo avviene tramite un piccolo aumento di auto produzione ossido nitrico direttamente nella muscolatura coinvolta con una sciarpa bio funzionale. La maggiore disponibilità di ossido nitrico accelera in modo rapido ed efficace la vascolarizzazione dei tessuti muscolari a contatto con il tessuto.

Una muscolatura del collo più irrorata ed elastica è una muscolatura meno dolorante.

Il vantaggio dell'abbigliamento bio funzionale rispetto alla farmacologia

Il vantaggio di usare prodotti bio funzionali a principio fotochimico rispetto a rimedi farmacologiche è data dalla possibilità di evitare effetti indesiderati, quali accumuli  di sostanze chimiche dannose sugli organi interni quali fegato e reni, e  - soprattutto -  di poter utilizzare il rimedio non farmacologico per intere ore durante la giornata o la notte.

La sciarpa bio funzionale non è ovviamente una soluzione definitiva: le cause del torcicollo sono spesso estremamente acute o croniche e i rimedi definitivi quasi impossibili.

CERVICALDOL: LA SCIARPA BIO FUNZIONALE DI NOACADEMY

 

torcicollo

Se vuoi leggere un approfondimento sulla soluzione NOAcademy contro il collo bloccato e scoprire il prodotto che potrebbe fare per te, entra nel nostro e-commerce.  

collo bloccato

 

Attenzione: se il torcicollo indicasse un rischio di problemi acuti o cronici di altra natura, sarà meglio rivolgersi al proprio medico, che potrà prescrivere i farmaci più adeguati come antinfiammatori, miorilassanti, antidolorifici, a seconda del caso specifico.

Leggi il nostro approfondimento per capire le cause del dolore e le cure possibili.


Per un migliore confronto clinico sulle cause del collo bloccato, si consiglia la lettera di questo articolo di Humanitas. 


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.