Epicondilite e Padel: Come Porre Rimedio in Modo Naturale

Epicondilite e Padel: Come Porre Rimedio in Modo Naturale

Vorresti trovare un rimedio naturale all'epicondilite da padel per tornare a giocare senza ricorrere a soluzioni troppo artefatte?

Ti piace il padel ma di recente non giochi più molto spesso a causa di un fastidioso dolore al braccio?

Sappi che l’epicondilite, assieme alla epitrocleite, è una delle lesioni più frequenti nel padel che colpisce con una frequenza prossima al 10%.

Non devi meravigliarti se anche tu ne sei affetto e, se sei qui, sappi che potrai trovare una soluzione innovativa naturale a questo problema e tornare a giocare in totale libertà.

In questo articolo vedremo insieme:

  • Cos’è l'epicondilite da padel
  • Quali sono le principali cause
  • Soluzioni per porre rimedio in modo del tutto naturale 
epicondilite e padel

Cos’è l’Epicondilite da Padel

L’Epicondilite da Padel è una lesione comune sia in questo nuovo sport di racchetta che nel tennis, comportando un dolore al gomito esterno e all’avambraccio.

Il che significa una impossibilità di giocare, con le performance a cui sei abituato.

Questo dolore bruciante viene chiamato anche gomito del tennista, perché si manifesta proprio come infiammazione del gomito che sotto sforzo intenso che causa il fastidioso dolore.

Quali sono le cause dell’Epicondilite da Padel?

Le motivazioni per cui sei affetto da questa lesione possono essere diverse.

Fatto sta che, nella maggior parte dei casi, può essere accelerato o accentuato da una cattiva conoscenza della tecnica di gioco.

Una delle prime cause dell’epicondilite da padel, è proprio una cattiva battuta che posizionale la mano e i tendini in una posizione scomoda.

O, ancora, una tensione troppo lenta sulla racchetta e un colpo poco deciso potrebbero essere una seconda causa del problema.

Altro motivo del sopraggiungere dell’epicondilite da padel sono le vibrazioni che la racchetta trasmette al braccio durante il colpo.

Sarebbe bene prendere una racchetta con una gomma morbida e leggera che assorba queste vibrazioni impedendo che arrivino a danneggiare il gomito e provocare il classico dolore.

Ora che hai compreso meglio le cause, cerchiamo di capire come trovare soluzioni naturali per l’epicondilite da padel.

Soluzioni naturali per l’Epicondilite da Padel

Sicuramente avrai compreso che la tecnica, i movimenti e la racchetta sono dei fattori decisivi nel prevenire l’epicondilite e il dolore alla spalla tipico del padel.

Prevederlo, lavorando sui movimenti e sulla scelta accurata della racchetta, è sicuramente un buon punto di partenza.

In particolare, puoi iniziare a lavorare sulla battuta.

Un colpo semplice ed efficace può essere la prima arma vincente. Assicurati di tenere il gomito ben piegato e di stenderlo solo al momento dell’impatto con la pallina.

Il problema è maggiormente accentuato nel caso di colpi di rovescio, per cui fai particolarmente attenzione proprio con questo movimento.

Anche l’impugnatura e la racchetta stessa possono fare molto.

Un’impugnatura troppo grossa, infatti, può accentuare il problema come pure una racchetta troppo pesante o un grip non perfetto.

Punto di partenza è iniziare a testare diverse racchette e trovare quella migliore per il tuo caso specifico.

Esistono delle cure all’epicondilite da Padel?

E’ possibile sicuramente fare qualcosa per ridurre il dolore ed evitare di causare ancora più danni.

Tuttavia, non puoi fare a meno di allontanare la causa del dolore.

Gli infortuni al gomito del padel, come abbiamo visto, sono dovuti a molteplici fattori dati sia dai tuoi movimenti che dagli attrezzi che usi.

Individuare e correggere i movimenti sbagliati, o acquistare la racchetta migliore, sono sicuramente decisioni saggie.

Detto questo, ci sono tanti trattamenti, purtroppo anche invasivi e costosi, che possono attenuare l’epicondilite da padel.

Dai massaggi, alla tecar, onde d’urto, anti infiammatori, trattamenti laser fino ad impacchi con ghiaccio.

È possibile però porvi rimedio, o prevenire, in modo naturale.

La tecnologia NOAcademy

Sappiamo bene quanto, per porre rimedio alla infiammazione e al dolore al gomito esterno e all’avambraccio, sia necessaria una buona protezione al gomito.

Rinforzare la zona e supportarla durante i movimenti, può aiutare a prevenire il dolore e ridurre gli effetti.

In NOAcademy abbiamo studiato scientificamente il dolore, cercando di comprendere le sue cause profonde.

È solo conoscendo il meccanismo dal quale si sviluppa che possiamo trovare una soluzione efficace, che vada ad agire dritto alla fonte.

Il dolore stesso, infatti, può avere diverse cause e non tutte possono essere coinvolte nell’ epicondilite e nel dolore alla spalla:

  • dolore dovuto a cause meccaniche, cioè nel momento in cui riceviamo stimoli dall’esterno,
  • dolore termico dovuto alla temperatura,
  • dolore da affaticamento dovuto al troppo sforzo
  • dolore chimico provocato da sostanze estranee all’organismo.

Proprio analizzando il dolore e le sue cause abbiamo scoperto come l’ossido nitrico (NO) ha un ruolo sostanziale nella sua gestione e riduzione.

Questa molecola agisce da analgesico e viene usata in campo terapeutico per ridurre gli effetti negativi del dolore e ha un ruolo estremamente importante nella gestione dei processi infiammatori.

Da questi studi e dalla necessità comprovata di avere un supporto ottimale durante le tue partite di Padel abbiamo applicato la nostra tecnologia a un tessuto morbido e solo leggermente compressivo che permettesse di svolgere una terapia naturale per il gomito del tennista, anche mentre si gioca.

Tubolari NOAPP per prevenire l’epicondilite nel padel

Dato che l’ossido nitrico è un provato e potente agente antinfiammatorio e antidolorifico, perché non stimolarne naturalmente la produzione proprio nel momento del bisogno?

I tubolari NOAPP nascono con lo scopo di favorire un’azione miorilassante naturale e prevenire i fenomeni infiammatori.

Sono costituiti con una tecnologia, inserita nel tessuto, che stimola la naturale produzione di ossido nitrico nei muscoli dell’avambraccio, in modo da migliorare la portata di ossigeno e attivare meccanismi di guarigione naturali.

Ciò significa che il corpo produrrà, in autonomia continua, maggiori difese immunitarie e sostanze benefiche, risolutive del problema.

La conclusione è una sostanziale riduzione del dolore.

La stimolazione nella produzione di ossido nitrico, inoltre, favorisce un migliore microcircolo sanguigno in tutta la zona a contatto con il tubolare. Il miglioramento è fortemente percepibile se indossati con continuità, almeno 6 ore al giorno o prima/durante/dopo la gara.

Il primo passo per evitare il dolore e di sottoporti a lunghi periodi di stop da padel è sicuramente prevenire il problema e avere il supporto giusto al braccio.

Puoi provare i tubolari NOAPP già dalla tua prossima partita e iniziare a vedere subito la differenza.

Se hai domande scrivici nei commenti.

epicondilite e padel
Per un confronto internazionale, suggeriamo questo link

Dolori ai piedi cosa fare: si consiglia la lettura di questo interessante articolo di Starbene

Come risolvere una fascite plantare senza antidolorifico per mal di piedi: puoi leggere questo articolo nel nostro blog

Se vuoi capire le cause del mal di schiena e ridurre il dolore con capo di abbigliamento bio funzionale, leggi questo articolo nel nostro blog

Fascite plantare e soluzioni naturali all'infiammazione della fascia: leggi questo articolo nel nostro blog

3 azioni per prevenire la cellulite in modo semplice e naturale: leggi questo articolo ne nostro blog

Ritenzione idrica: come prevenire e curare naturalmente con un capo di abbigliamento bio funzionale

Crampi ai polpacci e come risolverli naturalmente

Cosa significa quando fanno male i piedi? Leggi questo articolo per approfondire

Gambe senza riposo e una straordinaria soluzione naturale 


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.