Come vincere per sempre la Sindrome di Raynaud senza farmaci

sindrome di raynaud soluzione naturale

In questo report completo sulla Sindrome di Raynaud, troverete informazioni (scientificamente verificate)  che rendono obsoleti i soliti farmaci (alfa e beta bloccanti, calcio antagonisti). 

Troppo spesso consigliati senza, purtroppo, risolvere il problema.

 

Indice dei contenuti

  • Introduzione
  • Cosa è la Sindrome di Raynaud
  • Forme della Sindrome di Raynaud 
  • I sintomi della Malattia di Raynaud 
  • Le soluzioni farmacologiche in commercio e perché sono inutili
  • Controindicazioni dei farmaci in commercio
  • La riscoperta scientifica di antiche soluzioni 
  • La potenza dell’Ossido Nitrico, molecola della vita
  • Ossido Nitrico e Sindrome di Raynaud
  • Come aiutare l’organismo a sviluppare naturalmente ossido nitrico
  • La soluzione definitiva alla Sindrome di Raynaud
  • Cosa dicono le persone che la stanno usando normalmente, e da anni, i nostri prodotti

Prima di iniziare, lascia che ti dia alcuni importanti dettagli su come usare le preziose informazioni che stai per ricevere con questo documento.

Benché questo report, in forma di articolo sul nostro blog, sia gratuito, abbiamo impiegato mesi per produrlo facendo interviste “pirata” a medici che non hanno voluto rilasciare dichiarazioni per evitare di entrare in conflitto con la medicina ufficiale.

Nonostante questo, tutte le informazioni, protocolli, articoli e testimonianze che troverete in questo documento sono TUTTE scientificamente verificate.

Scoprirai, entrando nei dettagli e nei capitoli di questo documento, che ci sono centinaia di persone che hanno già adottato la nuova soluzione e non possono più farne a meno. 

Iniziamo! 

Introduzione

Se stai per leggere questo report, avrai molto probabilmente sofferto della Sindrome di Raynaud, adesso o in qualche fase della tua vita o conosci qualcuno che ne soffre.

Come tutti coloro che sono vittime degli improvvisi attacchi di GELO alle estremità, ti sarai probabilmente chiesto come sia possibile che le Case Farmaceutiche, che sviluppano in tempi record vaccini contro la SARS-COVID e terapie (per fortuna) sempre più efficaci contro il cancro, non abbiano ANCORA prodotto nulla di utile contro la sindrome di Raynaud.

La verità è che le cose sono meno semplici di quello che sembra.

Ci sono voluti ANNI di studio e di ricerca per rendere fattibile una soluzione per  quelle migliaia di persone che in tutto il mondo, ogni giorno, soffrono di questo dolore.

Secondo uno studio pubblicato da NIH, National Heart, Blood and Lungs Institute di Bethesda, MD, USA, https://www.nhlbi.nih.gov/, (dipartimento di Medicina e Salute del Governo Americano), si stima che dal 3% al 5% della popolazione mondiale soffra di Sindrome di Raynaud.

 Ossia, circa 180 o 300 milioni di persone in tutto il mondo.

Veramente difficile credere che non ci fosse ancora una terapia verificata.

Questo documento serve infatti per ANTICIPARVI quale sia il vero (ma solito) problema che che la nuova TERAPIA risolve.

Non dovrete più soffrire per quei improvvisi, violenti e inspiegabili attacchi di gelo alle mani e ai piedi che hanno afflitto il vostro corpo, CHIEDENDOVI COSA FARE.

Non solo migliorerete la salute ma, di riflesso, anche i rapporti con gli altri attorno a voi e che potrebbero essere limitati da un vostro uso parziale degli arti.

 

Cosa è la Sindrome di Raynaud 

La sindrome, o malattia, di Raynaud è una condizione che colpisce improvvisamente i vasi sanguigni delle mani, dei piedi, del naso e delle guance creando una VASOCOSTRIZIONE (ossia una chiusura dei vasi arteriosi e sanguigni)

La malattia di Raynaud è anche chiamata morbo di Raynaud o sindrome di Raynaud.

La malattia di Raynaud si contraddistingue per brevi e violenti “attacchi", in cui il sistema arterioso, guidato dal cuore, non invia sufficiente sangue e ossigeno alle mani e ai piedi.

Prima di iniziare a entrare nel merito della sindrome di Raynaud, vi vorrei fare una domanda: vi siete mai chiesti cosa significhi “temperatura corporea” per noi?

Nei millenni, l'evoluzione ha stabilito una temperatura costante del corpo umano di ca. 36 gradi. A 37 gradi inizia la FEBBRE e a 35 gradi l’IPOTERMIA. Una piccola variazione del solo +/- 2,78% cambia completamente il nostro equilibrio ed il  nostro benessere.

Dobbiamo quindi fare il possibile e l’impossibile per difenderci dagli sbalzi di temperatura, che sia nel deserto o nei ghiacci.

La sindrome di Raynaud è una malattia che lavora contro di noi, abbassando in modo pericoloso la temperatura alla estremità.

Perché, nella sindrome di Raynaud la temperatura “crolla”?

Il flusso sanguigno, deputato a tenere la temperatura costante a 36 gradi, è originato dal cuore ma “comandato” da diversi organi e certamente anche dal cervello.

Quando il cervello decide, per motivi a noi non noti e apparentemente irrazionali, che esiste una EMERGENZA e deve essere inviato più sangue a organi vitali come fegato e pancreas, questo flusso viene velocemente e rapidamente tolto a quegli arti che lui (il cervello) ritiene NON UTILI per la nostra sopravvivenza.

E INVIATO altrove.

Come conseguenza di questa decisione del sistema vitale, noi ci troviamo improvvisamente SENZA sangue arterioso nelle mani e nei piedi.

Inoltre, quando una persona è esposta al freddo, il corpo cerca di rallentare la perdita di calore e mantenere costante la temperatura interna.

Per fare ciò, i vasi sanguigni sulla superficie della pelle vengono “ABBANDONATI” per spostare il sangue alle zone più profonde del corpo.

Nelle persone con malattia di Raynaud, i vasi sanguigni delle mani e dei piedi reagiscono in modo ECCESSIVO a questa difesa dell’organismo.

 

Sindrome di Raynaud

 

La figura A mostra le arterie delle dita (arterie digitali) con flusso sanguigno normale. L'immagine nel riquadro mostra una sezione trasversale di un'arteria digitale.

La figura B mostra i polpastrelli che sono diventati bianchi a causa dell'ostruzione del flusso sanguigno.

La Figura C mostra le arterie digitali ristrette, che causano il blocco del flusso sanguigno e la punta delle dita blu. L'immagine nel riquadro mostra una sezione trasversale di chiusura, ossia un’arteria digitale RISTRETTA.

 

Attenzione: ti chiediamo di memorizzare questa piccola ma fondamentale informazione che è la SOLA causa della sindrome di Raynaud (e che svilupperemo più avanti in questo documento):

ARTERIA DIGITALE RISTRETTA.

 

Gli attacchi, che provocano la restrizione, di solito si verificano quando hai freddo o sei sotto stress.

Durante un attacco, le dita delle mani e dei piedi si percepiscono molto fredde, gelate o insensibili.

Se l’attacco è prolungato per oltre 30 minuti, potrebbe avere conseguenze PERICOLOSE e potrebbe essere necessario correre ai ripari per evitare LACERAZIONI dell’epidermide e dei tessuti vitali.

 

2 forme per la Sindrome di Raynaud

Chiunque può contrarre la malattia di Raynaud, ma alcune persone hanno maggiori probabilità di contrarla rispetto ad altre. 

Esistono due forme:

      • Primaria
      • Secondaria

La forma primaria di Raynaud inizia spesso tra i 15 e i 25 anni ed più comune in donne o persone che vivono in luoghi freddi ed è la forma più comune della malattia di Raynaud

La forma secondaria della malattia di Raynaud di solito inizia dopo i 35-40 anni.

È causata da un’altra condizione di salute ed più comune nelle persone con malattie sanguigne. La forma secondaria è meno comune ma più grave della forma primaria della malattia.

Cause della forma secondaria sono collegate alle malattie del sangue e del tessuto connettivo.

Tra queste, possiamo identificare:

  • Lupus eritematoso sistemico, che induce il sistema immunitario ad attaccare i tessuti sani del corpo.
  • Sclerodermia, che provoca l'indurimento della pelle e di altri tessuti del corpo.
  • Sindrome di Sjögren, che provoca secchezza della bocca e degli occhi
  • artrite reumatoide,
  • disturbi del sangue come crioglobulinemia e policitemia,
  • polimiosite,
  • malattia di Buerger,
  • condizioni autoimmuni,
  • danni alle mani o ai piedi da incidenti, interventi chirurgici, congelamento,
  • problemi alla tiroide e ipertensione polmonare,
  • stile di vita e fumo,
  • uso di farmaci che restringono le arterie,
  • pillole anticoncezionali.

Esistono inoltre altre condizioni di salute che possono causare la forma secondaria della malattia di Raynaud:

  • la sindrome del tunnel carpale,
  • alcuni medicinali, tra cui quelli per trattare la pressione alta, l'emicrania o il cancro.
  • narcotici
  • chi lavora con alcune sostanze chimiche o usa strumenti vibranti. 

Quali sono i sintomi della malattia di Raynaud?

Durante un attacco, il corpo RESTRINGE LE ARTERIE E LE ARTERIOLE e limita il flusso  sanguigno alle mani e ai piedi. 

Questo rende le dita delle mani e dei piedi fredde e insensibili e le colora di bianco o BLU. Il bianco è conseguenza della mancanza del flusso sanguigno, che quindi priva le cellule del caratteristico colore roseo.

Il blu, invece, è conseguenza della ASSENZA di OSSIGENO che porta le cellule in progressiva asfissia, rendendole cianotiche.

Una volta che il flusso sanguigno alle dita delle mani e dei piedi ritorna attivo, il colore diventa rosso o violaceo, con forte effetto di formicolio.

Un attacco, solitamente, dura pochi minuti. In alcuni casi, può durare più di un’ora ed è un segnale di pericolo.

Come viene attualmente curata la sindrome di Raynaud?

Gli approcci più utilizzati oggi per contrastare gli attacchi della malattia di Raynaud sono fondamentalmente 2. Entrambi poco efficaci, difficili da applicare SISTEMATICAMENTE e con controindicazioni non trascurabili:

    1. Stile di vita attivo e in movimento
    2. Farmaci.

Stile di vita

  1. Stare al caldo,
  2. Vestirsi a strati e indossare cappelli e guanti o muffole,
  3. Tenere gli scalda tasca sempre disponibili, se si rimane all’esterno per un tempo prolungato,
  4. Usa bicchieri isolanti quando bevi qualcosa di freddo.
  5. Indossare i guanti prima di maneggiare cibi congelati o refrigerati.
  6. Evitare temperature che cambiano rapidamente e climi umidi.
  7. Evitare l'aria condizionata
  8. Non fumare. La nicotina nelle sigarette fa abbassare la temperatura della pelle, il che può portare a un attacco.
  9. Muoversi con frequenza e camminare per almeno 4.000 passi al giorno, per tenere la micro circolazione sempre attiva
  10. Evitare la caffeina 

Farmaci

I sofferenti di sindrome di Raynaud cercano soluzioni vere, anche in rete o nei blog, condividendo i loro problemi e interrogandosi su quali siano le soluzioni serie e definitive che la medicina può offrire.

Essendo però le cause organiche sconosciute, è ESTREMAMENTE DIFFICILE, per ora, trovare una soluzione DEFINITIVA

 

La MEDICINA HA EVIDENZE, statistiche e strumenti reali per poter rispondere ai problemi delle persone MA non aveva ancora reso fattibile il DISPOSITIVO oggetto di questo REPORT.

 

I farmaci ATTUALMENTE più comunemente consigliati sono

  • alfa bloccanti
  • beta bloccanti
  • calcio antagonisti
  • vasodilatatori in generale

con minimi effetti e forti controindicazioni.

 

Le soluzioni farmacologiche MAGGIORMENTE DISPONIBILI in commercio sono inefficaci o dannose

Parecchie ricerche mediche sulle possibili cure farmacologiche alla sindrome di Raynaud sono state pubblicate su PubMed, il più autorevole portale MEDICO SCIENTIFICO al mondo.

PUBMED è il luogo in cui ogni ricerca, a livello mondiale, viene resa pubblica per poter essere discussa, contestata, confermata o invalidata dall’INTERA COMUNITÀ SCIENTIFICA.

Possiamo affermare che le pubblicazioni scientifiche su PubMed corrispondono all’ultima VERITÀ Scientifica.

 

Riportiamo direttamente dal sito:

PubMed® comprises more than 33 million citations for biomedical literature from MEDLINE, life science journals, and online books. Citations may include links to full text content from PubMed Central and publisher web sites.

Siamo andati a fare una ricerca su PubMed per capire COSA i ricercatori DICONO e SCRIVONO, con ricerche pubbliche!,  dei farmaci attualmente utilizzati e consigliati dalla classe medica contro la Sindrome di Raynaud.

 

La conclusione è scioccante!

 

TUTTE le ricerche indicano che TUTTI i farmaci alfa e beta bloccanti e calcio antagonisti (le soluzioni attualmente offerte dalla classe medica) sono sostanzialmente inefficaci.

La scienza SA di non avere ANCORA soluzioni DISPONIBILI ma i medici continuano a proporre farmaci inutili o dannosi.

Dannosi è una parola usata da loro stessi (lo scoprirete leggendo questo articolo)

Abbiamo SEMPLIFICATO un pò il vostro lavoro di ANALISI e citiamo, tra le varie, due ricerche particolarmente significative.

Una inglese e e una australiana.

Prima evidenza: MINIMAMENTE EFFICACI

Calcium channel blockers for primary Raynaud's phenomenon, Holly Ennis et al. , 2016, Edinburgh Clinical Trials Unit, University of Edinburgh, OPD Building Level 2, Western General Hospital, Edinburgh, UK, EH4 2XU.

Il team di ricerca ha svolto indagini su 296 partecipanti che hanno usato farmaci calcio bloccanti come terapia contro gli attacchi della malattia di Raynaud.

Questa è la conclusione del team di ricerca:

Gli studi randomizzati controllati forniscono PROVE EVIDENTI che i calcioantagonisti orali sono minimamente efficaci nel trattamento del fenomeno di Raynaud primario.

I ricercatori hanno esaminato 11 tipologie di calcio bloccanti (nifedipine, nicardipine, nisoldipine, diltiazem, felodipine, flunarizine, isradipine, amlodipine,verapamil, phendilin) senza poter indicare efficaci strategie curative.

Per approfondire direttamente la fonte e le ricerche, potete seguire a questo link

 

Seconda evidenza: PUÒ PEGGIORARE LA MALATTIA

Vasodilators for primary Raynaud's phenomenon, Kevin Yc Su et al. Department of Rheumatology, Gold Coast University Hospital, Southport, Australia.

Il team di ricerca ha sviluppato lo studio su 635 partecipanti, in 15 momenti diversi, utilizzando una ampia selezione di vasodilatatori farmaceutici per contrastare gli attacchi della Sindrome di Raynaud.

Ecco la conclusione del team di ricercatori:

Gli studi hanno studiato diversi vasodilatatori (topici e orali) per il trattamento del fenomeno di Raynaud primario.

I risultati di utilizzo sono da molto bassi a moderati e sono insufficienti per supportare l’USO MEDICO E CLINICO di vasodilatatori per contrastare la Sindrome di RAYNAUD.

Le ricerche suggeriscono inoltre che l'uso di vasodilatatori può peggiorare la malattia.

Questa ultima affermazione è molto forte e molto GRAVE e, ovviamente non è di dominio pubblico. 

(Potete rispondere da soli alla domanda: “come mai?”)

Per vostro approfondimento, potete verificare direttamente le fonti e gli studi a questo link

Oltre alla loro INUTILITA`, esistono molte controindicazioni dei farmaci normalmente consigliati contro la sindrome di Raynaud

Alfa bloccanti

  • capogiri
  • sonnolenza
  • affaticamento
  • mal di testa
  • mal di stomaco
  • naso chiuso o che cola

Beta Bloccanti

  • broncocostrizione
  • bradicardia
  • bradiaritmia.
  • astenia.
  • disturbi del sonno

Calcio antagonisti

  • ipotensione.
  • scompenso cardiaco
  • ipotensione.
  • edema polmonare.
  • cefalea.
  • vertigini.
  • tachicardia o bradicardia.
  • dolore toracico.
  • astenia.
  • alterazione dell'alvo

I farmaci, insomma, FIN AD ORA non sono stati in grado di ridurre, in modo serio e definitivo, i problemi alla vita e al lavoro causati dalla malattia di Raynaud.

 

La buona notizia, però, è che la MEDICINA sta mettendo a disposizione un nuovo SISTEMA, completamente naturale e PERFETTAMENTE validato con decine di test, TUTTI pubblicati su PubMed.

 

Dato che però le case farmaceutiche non hanno completato il processo commerciale, la notizia non viene diffusa per evitare di “bruciare” il mercato. 

Chi opera nel business della salute sa che è meglio tenere NASCOSTE le innovazioni per fino a quando si è pronti per FARE LE COSE BENE.

Sappiamo quindi di ANTICIPARE un tema tanto RIVOLUZIONARIO quanto reale e scientificamente verificato, a COMPLETA DISPOSIZIONE della comunità scientifica mondiale.

Esiste una SOLUZIONE DEFINITIVA E SCIENTIFICA, completamente naturale, senza controindicazioni e alla portata di tutti.

 

Pensate che in Italia le persone che soffrono di Sindrome di RAYNAUD sono tra il 5% ed il 10% della popolazione (fonte: sclerodermia.net)

 Stiamo sulla cifra più bassa: il 5%.

 Significa, in Italia, 3 milioni di persone con un PROBLEMA che la classe medica sta ancora “curando” con farmaci inutili o dannosi ASPETTANDO la nuova SOLUZIONE, scientifica e naturale, che funziona ed è verificata a livello mondiale.

 

POTER ACCEDERE ADESSO una soluzione immediata, che non influisce sullo stile di vita, significherebbe:

  • dimenticare PER SEMPRE il problema
  • affrontare le giornate con serenità
  • ridurre i costi per le medicine
  • praticare ogni sport possibile in ogni momento
  • poter lavorare
  • avere il pieno controllo delle mani, dei piedi e delle dita
  • smettere di preoccuparsi per l’arrivo delle stagioni
  • smettere di avere paura dell’inverno
  • smettere di uscire coperti come palombari per evitare il freddo a ogni costo. 

Poter accedere ADESSO alla soluzione, significherebbe che certe espressioni come: 

“Ero corsa fuori di casa con le mani già fredde per andare al negozio di quartiere per comprare un paio di cose, per preparare la cena per i ragazzi.

 Mentre mi stavo muovendo, sono stata colpita da un attacco ma avevo assoluto bisogno di fare la spesa e ho continuato.

 Nel negozio, è stato drammatico, non riuscivo a stringere le mani e tenere le borse della spesa!  Dopo quasi 30 anni di questa malattia, sono stufa e delusa dai medici.

Se potessi andare a vivere in Africa, lo farei!!”

 (Francesca, 35 anni, contabile in una azienda meccanica di Cuneo)

  

oppure

 

“Ieri al lavoro ho avuto un attacco di Raynaud così grave che la mano destra è diventata blu. La mano si è improvvisamente gonfiata, è diventata rigida e piena di dolore.

Un male lancinante.

Mi sono dovuto fermare, sedermi, avvolgere la mano nella sciarpa per aspettare che passasse.

Purtroppo, succede troppo spesso e soprattutto in inverno.”

(Alessandro, Agente di Commercio di Abbigliamento, Livorno)

 Possano essere Eliminate

COME?

(Non ti preoccupare, la SOLUZIONE è a pochissime righe da te)

 

La RISCOPERTA scientifica della medicina per aumentare la VASODILATAZIONE, strumento efficace contro la sindrome di Raynaud

 L’intera popolazione mondiale sta dimostrando una progressiva insofferenza verso la farmacologia e la medicina ufficiale a causa dei salari sempre più bassi per sostenere costi per la salute che sono INVECE sempre più elevati.

Per giunta, con pesanti controindicazioni sugli organi, sulla salute e sullo stile di vita.

Alcune frange della scienza medica sono però alla continua ricerca di nuove soluzioni naturali efficaci.

Relativamente alla sindrome di RAYNAUD, è stata ripresa in considerazione, analizzata e rivalutata una ANTICA tecnica medica PER ALLARGARE LE ARTERIE DIGITALI RISTRETTE.

E intervenire, se non sulla cause, in modo sano direttamente sulla sintomatologia. 

QUESTA TECNOLOGIA serve a chiedere all’organismo di ACCELERARE la produzione di una piccola e naturale molecola, già disponibile ovunque nel nostro organismo, per ottenere una naturale e veloce RIAPERTURA dei vasi sanguigni nelle estremità.

Vi ricordate che in apertura di questo documento abbiamo parlato di “arterie chiuse e bloccate” a causa della sindrome?

La scienza FINALMENTE interviene per Sbloccarle! 

Questa TECNICA medica serve a ISTRUIRE l’organismo a creare, in modo naturale, autonomo e direttamente nelle estremità degli arti e quindi nella dita di mani e piedi, una naturale VASODILATAZIONE per contrastare il blocco.

L’agente che produce questo meccanismo si chiama OSSIDO NITRICO.

Questa figura rappresenta una mano con sindrome di RAYNAUD prima e dopo l’intervento dell’Ossido Nitrico.

 

sindrome di Raynaud

 

Le dita di colore blu sono a 28 gradi e rosso a 36 gradi.

Questo cambiamento avviene entro 40 minuti da quando inizia l’auto produzione di Ossido Nitrico.

Cosa è l’Ossido Nitrico?

L’Ossido Nitrico è una straordinaria molecola completamente naturale, presente in ogni parte del nostro organismo MA CHE, purtroppo, decade VELOCEMENTE con l’aumentare dell’età anagrafica.

L’Ossido Nitrico ha impiegato esattamente 368 anni per rendere la scienza pienamente consapevole della sua esistenza e chiudere un suo primo ciclo storico, ossia dall’intuizione all’assegnazione del PREMIO NOBEL.

Le prime molecole di ossido nitrico sono state isolate nel 1620 dallo scienziato belga Van Helmont in modo assolutamente empirico; la tappa successiva è avvenuta nel 1772 per mano dal chimico inglese Joseph Priestley che l’ha studiata teoricamente.

 Nel 1992 la rivista scientifica americana Science, che ogni anno assegna un premio ad una molecola importante per l’umanità, ha riconosciuto l’Ossido Nitrico “molecola dell’anno” per le possibili STRAORDINARIE implicazioni mediche.

Il primo ciclo si conclude nel 1998 con gli studi dei professori L. Ignarro, F. Murad e R. Funghott che hanno ricevuto un secondo PREMIO NOBEL per aver capito e saputo scientificamente spiegare lo straordinario ruolo dell’ossido nitrico come neuro-trasmettitore e molecola segnalatrice. 

Gli scienziati hanno portato l’attenzione sull’importantissimo ruolo che svolge l’Ossido Nitrico nella VASODILATAZIONE, nel controllo della pressione arteriosa e nello stress ossidativo, modulando le funzioni del sistema nervoso centrale e svolgendo ruoli altrettanto primari nella fisiologia umana ed in innumerevoli patologie (dalle infiammazioni, ai tumori).

 La chiusura del primo capitolo nel 1998 ne ha immediatamente aperto un secondo di cui, ad oggi, non ne vede una possibile fine.

Se nei primi 368 anni si contano fondamentalmente 4 studi di grande rilevanza, nei soli 21 anni successivi che ad oggi ci separano dalla prima tappa, il mondo scientifico ha generato oltre 200.000 studi pubblicati sull’OSSIDO NITRICO: mediamente 10.000 ogni anno ed il ritmo non accenna a diminuire.

 

ossido nitrico

Perché l’Ossido Nitrico ha una così elevata valenza scientifica?

 

Oltre al suo essenziale ruolo di vasodilatatore (ossia di essere in grado di riattivare la circolazione sanguigna dove è bloccata!), è di essere un gas benefico completamente naturale.

La sua presenza permette la perfetta circolazione del flusso sanguigno in tutto il corpo, PERMETTENDO UN NATURALE vasodilatazione di vene e arterie, senza il quale l’organismo sarebbe privo di liquidi e di sostanze nutritive.

 Una delle sue straordinaria valenza è quella di essere un segnalatore cellulare.

Ossia un agente che mette in continua CONNESSIONE necessità e disponibilità all’interno dell’organismo.

 

COME l’Ossido Nitrico aiuta la sindrome di Raynaud?

Grazie alla sua potentissima natura vasodilatatoria, l’ossido nitrico (usato in modo topico e periferico, ossia solo DOVE e QUANDO serve) è in grado di CONTRASTARE E PREVENIRE in modo straordinario, veloce e completamente naturale, TUTTI i tipi di attacco di RAYNAUD a mani e piedi.

 

Sembra incredibile.

 

Sempre su PubMed, esistono DECINE E DECINE di studi che confermano che l’Ossido Nitrico È la CURA DEFINITIVA e totale alla Sindrome di Raynaud.

Ne ho selezionato qui alcuni che evidenziano come un piccolo incremento di ossido nitrico nelle mani e nei piedi sia un EFFICACE e naturale CONTRASTO alla sindrome di Raynaud. 

  • Acute effect of nitric oxide on Raynaud's phenomenon in scleroderma, link
  • Nutritional Strategies to Increase Nitric Oxide Signaling in Raynaud's Phenomenon (NivOSe), link
  • The clinical effects of l_arginine and asymmetric dimethylarginine: implications for treatment in secondary Raynaud's phenomenon, link
  • Oral L-arginine can reverse digital necrosis in Raynaud's phenomenon, link
  • Topical Treatment for Patients with Raynaud's Syndrome, link
  • What you need to know about Raynaud's disease, link
  • Role of nitric oxide in the regulation of digital pulse volume amplitude in humans, link
  • Cold and numb hands and feet, link

Ognuna di queste RICERCHE ha un link alla specifica ricerca perché possiate verificare PERSONALMENTE E DIRETTAMENTE le qualità degli studi e, soprattutto, le STRAORDINARIE conclusioni.

Tra tutte, ne riporto una che le riassume completamente.

“L’infusione di L-arginina (precursore dell’Ossido Nitrico) ha significativamente diminuito il fenomeno di Raynaud nei pazienti sclerodermici. Aumentare la concentrazione di Ossido Nitrico sarebbe uno STRUMENTO TERAPEUTICO in questa popolazione”  (Prof. Ph. D. R.R. Friedman)

 

Azione dell’ossido nitrico nel contrasto alla sindrome di Raynaud

Un pò di costi? 

Questa tabella riassume le SOLUZIONI sul mercato ed i COSTI corrispondenti, affiancando i BENEFICI ed i rischi delle terapie.

 sindrome di raynaud costi

È evidente che utilizzare terapie che promuovono il naturale incremento di ossido nitrico non solo sono ESTREMAMENTE efficaci ma nel lungo termine sono anche più ECONOMICHE.

Una soluzione terapeutica, scientificamente verificata contro la sindrome di Raynaud che costa di meno, funziona meglio e non ha controindicazioni!

Come sviluppare maggiore Ossido Nitrico in modo COMPLETAMENTE Naturale, senza controindicazioni e, soprattutto, SENZA CAMBIARE lo stile vita?

Fin qui, tutto semplice.  O quasi.

La scienza dice cose straordinarie ma la domanda, come sempre, è: IO, DOMANI MATTINA QUANDO MI SVEGLIO, COSA FACCIO? DOVE VADO?

Come posso aumentare la mia naturale disponibilità di Ossido Nitrico nelle mani e nei piedi per PREVENIRE e CONTRASTARE naturalmente e abbandonando PER SEMPRE i farmaci gli attacchi della sindrome di Raynaud?

Come posso DIMENTICARE l’assenza di sensibilità alle mani e alle dita, la tensione ed il dolore utilizzando FINALMENTE l’Ossido Nitrico nel volume e nel momento in cui mi serve? 

Dove trovo ADESSO questa soluzione COMPLETAMENTE NATURALE che potrebbe migliorare la mia vita?

Esistono 2 soluzioni per produrre Ossido Nitrico naturalmente

  1. Alimentazione
  2. Abbigliamento bio funzionale

Alimentazione

Il lato positivo dell’alimentazione in chiave nutriceutica è che è naturalmente efficace ma deve essere stile di vita, assunta continuamente e regolarmente in ogni giorno dell’anno.

Non è propriamente economica e non offre un livello di efficacia totale. Ciò detto, gli alimenti devono contenere questi elementi:

  • Acidi grassi Omega 3
  • Estratto di Ginko Biloba
  • Vitamina B3 (niacina)
  • Calcio e Magnesio

Abbigliamento bio funzionale che promuove una maggiore auto produzione di ossido nitrico

Il lato estremamente di questa terapia è che risolutiva, nel senso che una volta indossata funziona velocemente e sempre, senza richiedere nessun cambio allo stile di vita.

I capi sono garantiti per 48 mesi.

NOAcademy ha sviluppato una tecnologia (fotochimica) che, applicata ai suoi capi bio funzionali, serve a indurre un INCREMENTO di auto produzione di ossido nitrico.

 sindrome di raynaud soluzioni naturali

 

Semplicemente indossandoli, capi intrisi della tecnologia SVILUPPANO una piacevole e naturale REAZIONE bio chimica che genera +70 % di ossido nitrico in circa 40 minuti.

Per capirne di più, ti invitiamo a guardare QUESTO VIDEO di pochi minuti che ti spiega come il meccanismo funzione. È veramente molto semplice.

IL CORPO UMANO EMETTE CALORE, la tecnologia NOAcademy ne riflette una piccolissima frazione (3-14 micron) DIRETTAMENTE sulla EPIDERMIDE. Questa ENERGIA naturale mette in vibrazione le molecole di acqua di cui siamo composti, e questo genera (a catena) una reazione positiva e naturale.

Guarda questo video e poi torna qui a leggere!!!

 

 

Il test SCIENTIFICO che dimostra come la tecnologia funzioni è pubblicato su PUBMED (a questo link). Evidenza esattamente cosa succede, in che modo e come sia possibile.

La reazione è scatenata dalla proteina Serine 1179, che genera un positivo e STRAORDINARIO effetto a catena.

Questo è un altro test che conferma la maggiore produzione di ossido nitrico grazie alla tecnologia fotochimica usata da NOAcademy:

IMMUNOMODULATORY EFFECTS OF FAR-INFRARED RAY IRRADIATION VIA INCREASING CALMODULIN AND NITRIC OXIDE PRODUCTION IN RAW 264.7 MACROPHAGES. Potete verificare a questo link

 

Come ottenere i guanti e le calze NOAcademy che, grazie ad un maggiore disponibilità periferica di Ossido Nitrico, CONTRASTANO la sindrome di Raynaud?

  

sindrome di raynaud soluzioni naturali

 

Se acquisti, in POCHE ORE, la sindrome di Raynaud sarà solo UN RICORDO. 

Indossando i capi, la tecnologia inizia IMMEDIATAMENTE a lavorare e nel giro di 40 minuti, ogni blocco di circolazione periferica sarà eliminato e dimenticato PER SEMPRE.

il maggiore ossido nitrico sviluppato dai capi NOAcademy riattiva la circolazione e APRE le arterie che la sindrome di Raynaud aveva chiuso.

Usando la tecnologia NOAcademy rientrerai SENZA NESSUNO SFORZO nel completo possesso della TUA VITA e delle Tue ABITUDINI. 

In qualunque momento dell’anno, del giorno ed in qualunque clima.

Alcune Testimonianze

Quando arrivavano gli attacchi di Raynaud, mettevo le mani nell'acqua ghiacciata per due minuti. Era doloroso ma una volta superato il primo minuto ci si abitua. Da quando ho scoperto i guanti NOAcademy, penso a questo “primo minuto” come a una barbarie. Ora non ho più problemi!”

(Maria, commessa, Napoli)

 

“La triste realtà di andare a una partita di calcio con le dita ghiacciate a causa della sindrome di Raynaud, da novembre a marzo. Un dramma, ogni volta. Poi ho scoperto NOAcademy. Per nulla ingombrante e non caldi. Perfetti, mi hanno cambiato la vita”

(Andrea, juventino, Vicenza) 

 

Compra ADESSO i capi di Abbigliamento Bio Funzionale NOAcademy per PREVENIRE contrastare DEFINITIVAMENTE la sindrome di RAYNAUD

 

“I guanti sono stati una INCREDIBILE scoperta. Li ho messi per la prima volta quando andai a camminare e dopo circa 15 minuti il palmo della mano é diventato caldo, non avevo neanche cominciato a camminare e già funzionavano!!! 

Li ho tenuti indossati per tante ore, circa 5 all’inizio, e le mani mantenevano la stessa temperatura anche se mi spostavo o cambiavo luogo.

In seguito li ho provati nelle occasioni in cui di solito avevo il fastidio ed é andata piuttosto bene!! Ora li uso, spesso! Sono comodi, hanno un bel tessuto”

(Federica, manager commerciale, Milano)

 

 Oppure

 

“Sono una estetista e per me la sindrome di Raynaud rappresentava una vera difficoltà, non riuscivo a gestirla. Non c’era stagione buona o cattiva. Certo in inverno era peggio  ma comunque avevo un problema.

Ho provato di tutto, qualunque farmaco ma ho buttato soldi per nulla. Quando avevo gli attacchi non riuscivo a lavorare e dovevo fermarmi.

Ora ho sempre addosso i guanti NOAcademy, non riesco più a farne a meno e sono diventati la mia seconda pelle. Ho risolto ogni problema!”

(Alessandra, estetista, Novara) 

 

Ecco COSA OTTERRAI acquistando un paio di guanti o di calze NOAcademy 

  • totale contrasto alla sindrome di Raynaud e ai suoi attacchi
  • le tue estremità recupereranno la loro normale temperatura di 36 gradi in meno di 40 minuti, ma già lavoreranno per te dal primo istante in cui li indossi
  • la mano e i piedi saranno FINALMENTE morbidi e sempre idratati
  • potrai prevenire i geloni in qualunque momento dell’anno
  • le manopole senza dita NOAcademy ti consentono di poter usare DI NUOVO i polpastrelli delle dita per lavorare e usare lo smartphone
  • puoi indossare manopole e calze per LAVORARE e fare SPORT
  • i capi sono realizzati in tessuto tecnico che puoi lavare in LAVATRICE a 40 gradi

 

ed inoltre

 

  • la tecnologia è SCIENTIFICAMENTE verificata
  • CENTINAIA di clienti soddisfatti che hanno cambiato la propria vita
  • i capi sono GARANTITI per 48 mesi dall’acquisto
  • i capi sono 100% made in Italy dando lavoro a famiglie di artigiani sparse nelle provincie di Bergamo e Brescia
  • la lavorazione dei capi viene seguita da personale tecnico specializzato in Italia, in ogni minimo dettaglio

 

ma se non ti bastasse … 

  • se la tecnologia non funzionasse ENTRO LA PRIMA ORA da quando la indossi, TI RIMBORSIAMO il 100% della tua spesa ISTANTANEAMENTE. Sarà sufficiente una email in cui scriverai VOGLIO RENDERE ADESSO i capi, affiancando il tuo numero di ordine e spedito a info@noacademy.eu

 

sindrome di raynaud soluzioni naturali

 

Note: la Sindrome di Raynaud è conosciuta anche come Morbo di Raynaud o Fenomeno di Raynaud

Dolori al ginocchio come conseguenza della osteoartrite: si consiglia la lettura di questo interessante articolo 

Come risolvere una fascite plantare senza antidolorifico per mal di piedi: puoi leggere questo articolo nel nostro blog

Se vuoi capire le cause del mal di schiena e ridurre il dolore con capo di abbigliamento bio funzionale, leggi questo articolo nel nostro blog

Fascite plantare e soluzioni naturali all'infiammazione della fascia: leggi questo articolo nel nostro blog

3 azioni per prevenire la cellulite in modo semplice e naturale: leggi questo articolo ne nostro blog

Ritenzione idrica: come prevenire e curare naturalmente con un capo di abbigliamento bio funzionale

Crampi ai polpacci e come risolverli naturalmente

Cosa significa quando fanno male i piedi? Leggi questo articolo per approfondire

Gambe senza riposo e una straordinaria soluzione naturale 

 


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.