Artrosi alle dita e un rimedio naturale

Artrosi alle dita e un rimedio naturale

Come affrontare l'artrosi delle dita con rimedi naturali contro il dolore è di grande e recente interesse.

L’alta incidenza della artrosi alle dita, la più frequente malattia delle articolazioni, unita alla sempre più preponderante tendenza a cercare soluzioni naturali e non farmacologiche, oggi trovano un punto di svolta davvero rivoluzionario.

La novità che fa tirare un sospiro di sollievo a chi da anni soffre di queste patologie alle dita, con tutti i disagi estetici e funzionali che essa causa, ha a che fare con il ruolo che una piccola molecola biologica chiamata ossido nitrico (presente naturalmente nel nostro organismo) ricopre all’interno di molti processi legati alla soluzione del dolore.

 

artrite

 

Il Ruolo Antalgico dell'ossido nitrico

Stiamo parlando dell’ossido nitrico (NO) e della sua funzione antalgica, soluzione di comprovata efficacia anche per i sintomi del dolore artrosico.

Purtroppo, non per le sue cause.

Una definizione del dolore artrosico (artrosi) alle dita e le sue cause

L'artrosi o osteoartrosi - da non confondere con la “sorella” artrite - è una malattia reumatica cronica.

Di natura degenerativa, essa colpisce la cartilagine delle articolazioni, l'osso subcondrale, la membrana sinoviale, i legamenti, la capsula e muscoli peri-articolari.

Nel complesso, l’intera articolazione viene coinvolta dal processo di usura, con lesioni degenerative che possono portare alla perdita di funzionalità della stessa.

A differenze dell’artrite, anch’essa malattia reumatica, l’artrosi alle dita non ha origine infiammatoria ma è legata a fattori transitori/modificabili connessi allo stile di vita e/o a cause permanenti di natura genetica.

Qui una lista dei principali fattori di rischio:

  • ereditarietà;
  • traumi;
  • età e invecchiamento delle articolazioni;
  • obesità
  • malattie del sistema endocrino (soprattutto nel caso di artrosi del ginocchio e dell’anca).

Dolore intenso, rigidità articolare e perdita di gran parte delle sue capacità funzionali, con conseguenti limitazioni nello svolgimento delle azioni quotidiane, sono i sintomi principali di questa malattia.

Essi, generalmente, fanno la loro comparsa dopo i cinquant’anni di età e interessano particolarmente il sesso femminile dalla menopausa in poi.

Tuttavia, l’avanzamento dell’età che è fattore di primaria importanza nella comparsa della malattia, non è sempre chiamato in causa.

Nel caso dell’artrosi della mano, per esempio, essa può manifestarsi in età giovanile come conseguenza di traumi, sovrappeso, obesità o problemi strutturali dello scheletro che conducono ad una precoce usura dell’articolazione.

Cos’è l’artrosi della mano e delle dita: genetica ed esposizione al rischio

Per quanto riguarda, invece, l’espressione artrosica più diffusa, cioè quella che colpisce le mani, l’invecchiamento dei tessuti ha un ruolo chiave.

Non a caso, il soggetto-tipo dell’artrosi delle dita è l’anziano, con particolare predisposizione per le donne che, per molteplici condizioni legate al sesso, risultano essere più colpite.

Ma accanto ad un’artrosi “primaria” della mano, che molto ha a che fare con la storia familiare e con la predisposizione genetica, esiste un’artrosi “secondaria” che è conseguente ad eventi traumatici a carico del nostro organo prensile e/o a sue sollecitazioni eccessive.

Non a caso le mani rappresentano il nostro primo contatto fisico con il mondo, gli “utensili” fatti di ossa, legamenti e muscoli che non possiamo fare a meno di utilizzare, talvolta eccessivamente per ragioni lavorative o per la pratica della nostra passione, sportiva o ricreativa che sia.

A lungo andare, la costante e prolungata sollecitazione di questa struttura così forte e delicata al contempo, può provocare dei danni a progressione lenta e, purtroppo, irrimediabili.

L’artrosi delle mani è la manifestazione lampante di un processo di usura generato dal sovraccarico.

Alcune attività, più di altre, possono generare questa patologia:

• lavori domestici;
• lavori pesanti (come quello dell’operaio edile);
suonare strumenti come il pianoforte e la chitarra;
• storia personale traumi o fratture a carico della mano, all’origine di una diminuzione della circolazione sanguigna.

Il consiglio di tutti gli esperti del settore medico è quello di prestare molta attenzione ai campanelli di allarme della malattia, in modo da poter agire correttamente, eventualmente modificando alcune abitudini laddove necessario.

Sintomi ed espressioni artrosiche della mano e delle dita

Quando diventa difficile stringere e afferrare un oggetto, fare una presa di forza o semplicemente aprire un barattolo, girare la chiave nella serratura, quasi sicuramente si tratta di osteoartrosi.

La mano ci parla in molti modi, con manifestazioni visibili ad occhio nudo e non.

L’invalidante limitazione nei movimenti quotidiani è sempre accompagnata da ulteriori sintomi inconfondibili, quali:
• algia;
• gonfiore;
• rossore;
• rigidità;
• formicolio;
formazione di noduli e/o cisti mucoidi.

Le dita rappresentano l’area visibilmente più colpita, con le caratteristiche formazioni osteofitiche che vanno a deformare l’articolazione interfalangea.

In particolare:

  • i noduli di Heberden sono rigonfiamenti ossei che interessano le articolazioni interfalangee distali (finali);
  • i noduli di Bouchard riguardano le articolazioni interfalangee prossimali (tra le prime e le seconde falangi).

Una volta che si presentano questi fenomeni, significa che la fase acuta della malattia ormai volge al termine e che, purtroppo, si è giunti alla sua cronicizzazione.

Bisognerebbe evitare di arrivare a questo status di cose senza aver consultato uno specialista.

Una visita reumatologica è il primo fondamentale step per la diagnosi - quasi sempre supportata da indagini radiologiche - e l’individuazione della linea terapeutica più efficace.

Come si cura l'artrosi della mano e delle dita: i rimedi naturali

Agendo precocemente sui sintomi dei noduli della dita, è possibile una remissione delle manifestazioni artrosiche più lievi in tempi brevi, procedendo con una metodologia conservativa (non chirurgica).

In questa direzione, le terapie ad oggi più in voga contemplano sia il ricorso alla farmacologia che l’assunzione di sostanze naturali benefiche sotto forma di integratori e simili.

Ecco un breve elenco dei rimedi contro il dolore articolare alle dita:

Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), soprattutto aspirina e ibuprofene.
Agenti condroprotettori: farmaci ed integratori in grado di nutrire la cartilagine articolare e il liquido sinoviale in cui essa è immersa, andando a contrastare il processo degenerativo e diminuendo la sensazione di dolore e rigidità.
Terapie locali fisiche: ultrasuoni, tecarterapia, laserterapia, fisioterapia.
Piante ed erbe medicinali sotto forma di creme, unguenti ed oli: artiglio del diavolo, boswellia, iperico, ortica, equiseto, salice, spirea e altri.

Si tratta di prodotti officinali con proprietà lenitive che apportano beneficio all’apparato osteo-articolare della mano.

All’assunzione di medicinali specifici e/o naturali (dei quali si sconsiglia il fai da te), va sempre abbinato il riposo dell’articolazione accompagnato da applicazioni frequenti di ghiaccio sull’area dolente.

Funzionale risulta anche l’applicazione di specifici tutori.

Come ultima ratio, quando la terapia conservativa si rivela inefficace e il dolore costringe il paziente all’invalidità, c’è la chirurgia. L’intervento chirurgico mira alla ricostruzione delle articolazioni danneggiate e/o alla rimozione degli osteofiti.

Artrosi delle dita: esiste un rimedio naturale per la malattia?

Per coloro che cercano una via non farmacologica all’osteoartrosi, abbiamo due notizie: una cattiva e una buona.

La prima è che una volta che la patologia si instaura non c’è modo di risolverla, neppure con le terapie più in all’avanguardia, farmacologiche o naturali che siano.

Ogni tipologia di cura è volta a guarire la sintomatologia, non la malattia.

La seconda notizia, quella buona, è che esiste un modo del tutto alternativo per ridurre drasticamente il dolore alle mani e alle dita e le altre manifestazioni artrosiche, andando così a migliorare la qualità della vita di chi ne soffre in maniera sostanziale.

Questa via non farmacologica si chiama Ossido Nitrico (NO), biomolecola presente nel nostro organismo come serbatoio naturale ma non illimitato.

In quanto tale, la sua produzione necessita di stimolazione e ciò è possibile grazie alla speciale tecnologia di guanti senza dita, studiati ad hoc.

Rimedi Naturali per la riduzione del dolore alle mani e alle dita

Indossando i guanti senza dita con la tecnologia NOAcademy, è possibile indurre ad una piccola produzione di ossido nitrico in modo completamente naturale, un rimedio della nonna contro l'artrosi alle dita sotto forma di guanto.

Un utilizzo continuo, in qualsiasi momento della giornata, accelera la microcircolazione e contrasta in modo naturale l'artrosi alle mani, senza generare effetti collaterali.

La maggiore disponibilità di sangue ossigenato, aminoacidi e altri nutrimento dona una rinnovata elasticità e benessere alle cartilagini e alle articolazioni, riducendo il gonfiore, migliorando la circolazione e aumentando la flessibilità.

 
artrite

 

Artrosi alle mani: un approfondimento scientifico (PubMed)

Rimedi naturali contro il dolore del ciclo: ecco un articolo nel nostro blog

Come combattere e vincere la cellulite: 3 azioni semplici e facili

Dolori ai piedi cosa fare: si consiglia la lettura di questo interessante articolo di Starbene

Come risolvere una fascite plantare senza antidolorifico per mal di piedi: puoi leggere questo articolo nel nostro blog

Se vuoi capire le cause del mal di schiena e ridurre il dolore con capo di abbigliamento bio funzionale, leggi questo articolo nel nostro blog

Fascite plantare e soluzioni naturali all'infiammazione della fascia: leggi questo articolo nel nostro blog

3 azioni per prevenire la cellulite in modo semplice e naturale: leggi questo articolo ne nostro blog

Ritenzione idrica: come prevenire e curare naturalmente con un capo di abbigliamento bio funzionale

Crampi ai polpacci e come risolverli naturalmente

Gambe senza riposo e una straordinaria soluzione naturale 

 


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.