Il dolore plantare e le immediate soluzioni naturali

dolore plantare e soluzioni naturali

Il dolore plantare, causato dalla fascite plantare, detta anche tallonite, è conseguenza di una dolorosa infiammazione del tendine calcaneare causata dalla continua ripetizione di colpi e sovraccarichi sulla fascia plantare, ossia la struttura che unisce il calcagno (tallone) alla testa dei metatarsi.

Il dolore plantare generato dalla fascite plantare obbliga a pause, anche estremamente prolungate nel tempo, che portano a discontinuità, malessere psicologico e tensione.

Il dolore plantare (dolore al tallone e pianta del piede) è accusato sia da sportivi che da professionisti, senza differenza tra uomini o donne o fascia d’età.

La fascite plantare è una infiammazione della guaina (fascia) che riveste la muscolatura della pianta del piede.

Il sintomo più frequente è un forte dolore al tallone (tallonite o tallodinia), punto in cui la fascia si inserisce nella struttura calcaneare.

Questo legamento svolge un ruolo importante nella trasmissione del peso corporeo dal polpaccio al piede, mentre si cammina e si corre.

Il dolore dell’arco plantare tende a manifestarsi sotto il tallone e la fascia con maggiore intensità il mattino, appena il movimento ricomincia, o dopo una pausa prolungata.

La patologia è molto comune in discipline sportive come corsa e marcia, calcio, tennis, pallavolo, basket e in generale ove i movimenti comportano notevoli sollecitazioni alla regione calcaneare.

In termini sportivi, la fascite plantare (anche detta fascite al piede) si manifesta quando l'esercizio fisico intenso non è stato adeguatamente preparato con allenamenti e corrette strategie di prevenzione e recupero attivo passivo.

L'infiammazione all'arco plantare può essere ricondotta ad un allenamento troppo intenso o inadeguato, soprattutto in un quadro di debolezza di alcuni muscoli della gamba come il polpaccio, il peroneo, il tibiale posteriore e gli estensori delle dita del piede ma può anche essere conseguenza di:

  1. continuo e prolungato lavoro in piedi
  2. scarpe non adeguate
  3. obesità
  4. arteriopatia degli arti inferiori
  5. insufficiente irrorazione sanguigna dei piedi

La fascia, costituita da struttura muscolare e connettiva, svolge un'intensa funzione di ammortizzatore dei moltissimi colpi e sovraccarichi conseguenza delle attività sportive o professionali.

La sua funzione elastica di assorbimento del peso ha maggiore efficacia quando la zona è adeguatamente irrorata e resa flessibile attraverso una efficiente vascolarizzazione micro capillare.

 

 

dolore plantare e fascite plantare

 

Interessante e utile articolo di HealthLine sui sintomi del dolore alla fascia plantare e come affrontarli.


Il dolore e l’infiammazione plantare sono una diretta conseguenza della frequenza e dell’intensità dello stress sul tallone che generano microtraumi alla fascia nella sua inserzione sul calcagno.

Gli stress muscolo scheletrici inducono a microlacerazioni che - sotto ulteriore pressione - si aggravano ed infiammano quando:
  1. la struttura tendinea non è correttamente allenata, 
  2. non è sufficientemente irrorata dal sangue
  3. la rigenerazione cellulare, tramite le staminali, tesa a chiudere le microlacerazioni giornaliere non avviene in modo efficiente.

Terapie per curare e prevenire i dolori plantari

Le terapie classiche prevedono riposo, utilizzo di ghiaccio a contatto con la parte infiammata (15 minuti per 3 volte al giorno) e stretching (3 volte al giorno) per settimane consecutive. In alcuni casi, vengono consigliati trattamenti Tecar e, se con forte dolorosità alla fascia, i medici suggeriscono a volte medicinali anti infiammatori.

Esistono terapie alternative al dolore plantare a base di ossido nitrico, capaci di ridurre e prevenire in modo naturale e sostanziale il dolore e l’infiammazione connesse alla fascite plantare.

 

dolore plantare soluzione naturale


Una naturale sovrapproduzione di Ossido Nitrico è in grado di favorire una soluzione efficace al fascio plantare:

  1. maggiore vascolarizzazione, che induce a una maggiore elasticità e flessibilità
  2. un incremento di sangue arterioso che apporta ossigeno e sostanze nutritive alle cellule
  3. maggiore prolificazione delle piastrine e delle cellule satelliti per riparare e sostituire le cellule danneggiate, accelerando la definizione delle microlacerazioni.

Se vuoi approfondire come l'ossido nitrico intervenga nella efficace gestione delle infiammazioni articolari e muscolari, e quindi anche della fascite plantare, consigliamo la lettura di questo articolo nel nostro blog.

Prodotti bio funzionali che accelerano l'auto produzione di Ossido Nitrico

Esistono prodotti bio funzionali, tra cui quelli proposti da NOAcademy, che tramite una tecnologia fotochimica naturale e non invasiva inducono l'organismo ad un incremento di autoproduzione di ossido nitrico.

Questo incremento nella produzione di ossido nitrico, genera un incremento nella vasodilatazione dei tessuti muscolari a contatto con la tecnologia, apportando maggiore sangue arterioso, nutrimenti e agenti naturali per la gestione delle attività infiammatorie.

Una maggiore disponibilità di ossido nitrico, che può essere affiancata ad altre terapie, porta ad una accelerazione nella risoluzione del problema.

Scopri i prodotti bio funzionali proposti da NOAcademy per risolvere in modo efficace e completamente naturale il dolore plantare

dolore plantare

 

Dolore al tallone e pianta del piede, o fascicolite plantare: interessante articolo di approfondimento


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.