Contrastare l’infiammazione del braccio, mano e gomito del tennista

Contrastare dolore e infiammazione al braccio e gomito del tennista

I dolori e le infiammazioni al braccio e gomito sono fenomeni talmente comuni nel tennis che vengono denominati “gomito del tennista”, algia scientificamente nota come epicondilite laterale.

La sede delle principali alterazioni patologiche è nell’estensore breve radiale del carpo (EBRC) ma sono possibili anche alterazioni dell’estensore radiale lungo del carpo e dell’estensore comune delle dita. Il sovraccarico ripetuto genera fibrosi e micro lacerazioni.

L’esperienza dolorosa è dovuta ad un'importante serie di concause, sia atletiche che posturali ed anche legate ai materiali utilizzati.

La causa più frequente è da ricercare nell’errata preparazione meccanica e muscolare del colpo del rovescio.


Oltre a questa, altri motivi sono da individuare in un'impugnatura della racchetta troppo piccola o non corretta, oppure nella debolezza della muscolatura delle spalle e braccia e comunque non in linea con le necessità agonistiche.

Altro motivo è da ricercare nella potenza estrema del servizio, sia in attacco che in difesa.

 
Il servizio è diventato ormai tattica necessaria per aumentare le proprie chance di vittoria. Tennisti celebri come Milos Raonic (21 in classifica APT) portano a casa l’82% dei punti con il servizio, Serena Williams (9 in classifica WTA) il 71%.

 
È chiaro che l’impatto muscolare ripetuto in questa particolare fase del gioco porta a creare microtraumi che, se non accuratamente gestiti, possono generare infiammazioni.

Le palle escono dal servizio maschile ad una velocità media di 190 km/h ma con record di 263 km/h (Samuel Groth), ed a una media di 160 km/h in quelli femminili.

 
 
 
 
 

Sia la fase attiva che quella di difesa richiedono precise strategie muscolari e tendinee.

Il seguente schema (FederTennis, “Analisi tecnica e biomeccanica del servizio”) aiuta a comprendere l'impegno muscolare coinvolto nei diversi momenti di questa fase di gioco:

FIT-analisi-biomeccanica-del-servizio-tabella.jpg
 
 

Ogni volta che la palla viene colpita, si attiva un gruppo di muscoli che controlla il movimento del braccio, del polso e della mano.

I muscoli principali sono originati vicino al gomito ed includono l’estensore del polso, il flessore, i supinatori, i pronatori e i brachioradiali. Gli estensori del polso, a loro volta, sono un gruppo di 8 muscoli. I flessori sono 6 muscoli del braccio e dell’avambraccio.

 
 

Un corretto allenamento nella disciplina sportiva, assieme a quella più generale di tipo atletico e all’utilizzo di materiali adatti può aiutare a prevenire le importanti micro lacerazioni tipiche anche di questo sport che se non gestite accuratamente portano inevitabilmente a fenomeni infiammatori. Quali, appunto, il gomito del tennista.

Oltre alle terapie riabilitative mediche convenzionali - Tecarterapie, massaggi, riposo, crioterapie, FANS - potrebbe essere estremamente utile attuare strategie preventive di recupero basate sulla sovra produzione di Ossido Nitrico localizzato direttamente a vantaggio della muscolatura coinvolta.

È scientificamente noto come gli effetti clinici classici dell’Ossido Nitrico incidano significativamente sulla vasodilatazione, aumentando la massa plasmatica della muscolatura.

Un muscolo ben irrorato ha certamente migliore capacità di assorbire gli shock derivanti dall’impatto con la palla riducendone la trasmissione sull’intera catena cinetica.


L’Ossido Nitrico ha un ruolo fondamentale perché promuove diversi fattori di rigenerazione.

L’Ossido Nitrico è inoltre responsabile della ricostruzione cellulare muscolare: un utilizzo preventivo di medio termine prepara l’atleta alla competizione portandolo alla gara in significativa assenza di microlesioni pregresse. Se questi capi sono utilizzati durante la performance, limitano la trasformazione in infiammazioni delle microlesioni, originate nel gioco intenso.
 

Per prevenire e ridurre i microtraumi e favorire una migliore irrorazione degli arti, consigliamo al tennista di scaricare lo specifico “Protocollo Recovery” studiato su alcuni capi di abbigliamento bio-funzionale, finalizzato a:

  • liberare la muscolatura dalle infiammazioni

  • offrire alla catena cinetica unamaggiore efficienza di ricostruzione cellulare

  • recupero della fatica muscolare,

  • accelerare il recupero funzionale.

 
 

Gomito del tennista: protocollo di recupero e prevenzione con abbigliamento bio-funzionale

 
 
 
 
 

Avere a disposizione più Ossido Nitrico significa portare al tennista benefici prima, durante e dopo la performance.

 
 
 

Questa innovativa strategia di recupero funzionale e prevenzione è basata su protocolli terapeutici che prevedono un utilizzo continuativo di particolari tessuti bio-funzionali che generano sovrapproduzione di Ossido Nitrico ed hanno evidenziato la capacità di portare la muscolatura ad una situazione ideale per la competizione.

Nelle fasi atletiche di media e alta intensità, le cellule muscolari ed i tessuti connettivi riducono in modo sensibile le proprie microlesioni se sono esposti alla preventiva e continua riparazione, nutrimento e miglioramento della microcircolazione e disponibilità di Ossigeno offerti agli sportivi dai protocolli terapici a base di Ossido Nitrico localizzato.

Per approfondire:

 
 

Semplicemente indossando ad esempio dei manicotti tubolari, guanti o una T-shirt biofunzionali - anche in modo preventivo -prima e durante le fasi atletiche, è possibile ridurre in modo sensibile le microlesioni muscolari, ulteriormente danneggiabili durante lo sforzo intenso, e diminuire il rischio di infiammazioni ed overtraining.


Se indossati immediatamente dopo la competizione, attivano istantaneamente i processi di riparazione cellulare e riducono in modo significativo l’impatto dei DOMS.

 
 

Scarica gratuitamente anche il protocollo per applicare questa strategia al recupero della fatica muscolare degli arti inferiori con l’abbigliamento bio-funzionale raccomandato NOacademy

 
 

Se desideri provare l’abbigliamento bio-funzionale raccomadato da Noacademy, ottieni subito lo speciale Codice Sconto Welcome ed usalo in fase di acquisto nell’e-shop.

 
 
strategia-prevenzione-infiammazioni-nel-tennis-agonistico-.jpg

Recuperare la fatica

Nuove soluzioni per il recupero della fatica e la prevenzione delle infiammazioni

Abbigliamento-bio-funzionale-ossido-nitrico-raccomandato-per-tennis.jpg

Migliorare nel tennis

L’abbigliamento bio-funzionale porta grandissimi benefici alla prestazione

 
 
NOAcademy